Visualizzazione post con etichetta drammatico. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta drammatico. Mostra tutti i post

6 novembre 2016

[5\100 FILM] RECENSIONE FILM IO PRIMA DI TE

Ciao bellissimi! Oggi io e la Elsa torniamo a parlarvi di film!
Gli ultimi mesi sono stati incredibilmente pieni ed è stato difficile organizzarci, ma speriamo di essere più costanti XD

Oggi vi parliamo di Io prima di te, tratto dal libro di Jojo Moyer.

ioprimaditePremetto che ho apprezzato il libro, ma non l'ho amato come hanno fatto gran parte dei lettori. Insomma, un buon libro, ma non mi ha conquistato come pensavo. E anche il film per me è stato così. Già dal trailer prometteva bene e personalmente non sono rimasta delusa, anzi, il film è stato esattamente come mi aspettavo.
Emilia Clarke nei panni di Louisa secondo me è stata grandiosa. E' riuscita a cogliere perfettamente lo spirito del personaggio colorato e allegro del libro, regalandoci un'ottima performance. Sam Claflin nei panni di Will invece un po' meno, ed è qua che sono rimasta leggermente delusa. Non fraintendetemi, non se l'è cavata male, ma non l'ho trovato particolarmente adatto a un ruolo così serio, anche se nella seconda metà del film non mi è dispiaciuto. Mi spiego meglio. Nell'interpretazione del Will silenzioso, freddo, per me è stato deludente. Il Will che sorride, scherza invece non delude. Credo che questo attore sia più portato per ruoli del genere perché ha un viso che trasmette dolcezza e allegria.
Tutto sommato però è un buon film, che riesce ad intrattenere benissimo e, per alcuni (ovvero mia madre XD) (ok, ad un certo punto avevo gli occhi un po' lucidi anche io XD), a commuovere, anche se non in maniera esagerata (per fortuna!). Persino l'assenza di alcune scene del libro non mi hanno dato fastidio.

Consigliato a chi cerca un film romantico, allegro e un po' dolceamaro.
Fatemi sapere le vostre impressioni sul film, sono curiosa!

SEGUIMI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER | GOOGLE + | BLOGLOVIN’

23 settembre 2016

[4\100 FILM] LA NOTTE DEL GIUDIZIO 1,2,3 (stella!)

Buon pomeriggio! Oggi vi parlo di tre film che ho visto di recente: La notte del giudizio 1, nella mia lista dei 100 film da vedere,  Anarchia - La notte del giudizio 2, e La notte del giudizio 3: Election Year. Saranno tre commenti senza spoiler e chiedo perdono, ho cercato di fare del mio meglio per essere breve ç_ç

LA NOTTE DEL GIUDIZIO (1)

la_notte_del_giudizio_ita_2013Non so bene cosa pensare di questo film perché da un lato mi aspettavo tutt'altro e mi ha un tantino deluso, ma da un lato mi ha sorpreso. Probabilmente perché il trailer che avevo visto era del secondo, quindi mi immaginavo una storia completamente diversa.

Siamo in un futuro non molto lontano e gli USA hanno adottato un sistema per sconfiggere la criminalità, la povertà e tutti i problemi de mondo: la notte del giudizio. Durante questa notte tutti possono dare sfogo ai loro istinti peggiori senza ripercussioni sulla loro fedina penale. Tutti i crimini sono ammessi per un tot di ore e ambulanze e poliziotti sono fuori servizio. Tutti i "bravi" cittadini sono rinchiusi nelle loro case, nell'attesa che una delle peggiori notti dell'anno finisca al più presto.

L'inizio del film l'ho trovato lento e un tantino noioso. Vengono introdotti i protagonisti del film, la classica famiglia perfetta americana, nell'attesa che sia notte. Quando lo sfogo (the purge) ha inizio invece il film cambia ritmo e assume delle tinte un po' horror. Questo sicuramente è stata una sorpresa perché non mi aspettavo fosse di questo genere, ma più un film d'azione. Invece l'atmosfera si carica di ansia e diventa un po' creepy, nell'attesa che il nuovo giorno cominci. L'azione vera e propria inizia verso il finale del film.

3 settembre 2016

[3\100 FILM] IL RACCONTO DEI RACCONTI

E' scientificamente provato che non riuscirò mai a recensire tutti i film che ho visto e ho intenzione di vedere, dato che sono già in dietro di tre-quattro titoli. Per fortuna ho abbozzato dei commenti, perciò dovrei soltanto editare i post.  Comunque oggi parliamo del film Il racconto dei racconti visto insieme a Elsa Poppies.

ALa storia è ispirata alla raccolta di novelle napoletane Lu cuntu di li cunti che, da quanto letto su wikipedia, è la versione dei poracci del Decameron. No, scherzi a parte, questi racconti furono scritti con l'intento di intrattenere il popolo, ma la versione che porta sullo schermo Garrone ha una vena dark dettata dall'atmosfera e da alcune scene cupe che ho personalmente apprezzato molto (mi piace questo genere di film).
Le tre novelle a cui si ispira sono La cerva fatata, La vecchia scorticata e La pulce, che riprende soltanto la trama in linee molto generali, infatti si discostano tanto dai racconti (da quello che ho potuto leggere). Cioè che ci si chiede durante il film è cosa ha portato Garrone a scegliere proprio queste tre novelle, quale sia il filo conduttore che lega la storia di una regina che vuole un figlio a qualsiasi costo, di un re un po' inquietante con una figlia che sogna il principe azzurro e due sorelle che vogliono quello che hanno perso già da molto tempo, la giovinezza. Forse è proprio questo il filo conduttore, il desiderare qualcosa che non possono avere, ma che lo vogliono per forza, al costo di pagarne le tragiche conseguenze.

Personalmente la storia che mi ha colpito di più è stata quella delle due sorelle. L'ho trovata davvero triste, queste due sorelle vecchie che vogliono sentirsi di nuovo giovani, che ingannano il tempo per rivivere ancora una volta l'amore. Pensandoci non somigliano alle tante celebri attrici che ricorrono alla chirurgia plastica per sembrare sempre giovani?

Non è da meno "la pulce", questa ragazzina che non desidera altro che il principe azzurro, mentre sarà costretta a sposare un orco (un po' come Sansa di Games of thrones che vuole il principe azzurro, ma alla fine meglio zitella a vita,vero Sansa?) . La ragazzina è irritante per gran parte del tempo, però l'ho apprezzata alla fine. Forse è l'unica che ne esce vittoriosa, al confronto delle altre protagoniste.

L'ambientazione mi è piaciuta e non, così come i vestiti utilizzati. Non so, a volte mi hanno dato l'impressione di vedere una rappresentazione teatrale piuttosto che un film in sé, o magari è stata una cosa che ho visto solo io, non saprei.

Insomma, tutto sommato non mi è dispiaciuto. L'ho trovato interessante e insolito.
Voi cosa ne pensate? L'avete visto? :)

Qui trovate la recensione di Elsa Poppies. :) 

SEGUIMI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER | GOOGLE + | BLOGLOVIN’